Rifugio RIAPERTURA APRILE 2022

Il richiedente deve scaricare il regolamento in fondo la pagina, sottoscriverlo ed inviarlo via email o whatsapp.

La Sezione è proprietaria della Capanna Sociale “Città di Jesi”, ubicata a San Vittore di Genga, abituale ritrovo di Escursionisti e Rocciatori della nostra e di altre Sezioni e di tanti Speleologi italiani, che visitano tale importante zona carsica per la loro attività.

Per prenotazioni i soci CAI possono rivolgersi o telefonare in Sezione nei segg. orari di apertura :  Mercoledì dalla 18.00 alle 19.30 oppure il Venerdì dalle 21.30 alle 23.00 .  tel 348 6935130 ( sede :  Via Santo Apollinare , Monteroberto (An) ,  l’ingresso è sul retro dell’Abbazia)

NB: il cellulare è attivo e cercheremo di rispondervi appena possiamo lasciando un msg su Whatsapp .

Altra forma di contatto è emailinfo.caijesi@gmail.com lasciate il contatto telefonico e sarete richiamati.

Rifugio CAI Jesi

ATTENZIONE !

DI SEGUITO VI ALLEGHIAMO COPIA DEL NUOVO REGOLAMENTO 2022 PER L’ACCESSO E L’UTILIZZO DELLA STRUTTURA . VI INVITIAMO A PRENDERE VISIONE DEI NUOVI CAMBIAMENTI

Rifugio CAI Jesi

La Sezione è proprietaria della Capanna Sociale “Città di Jesi”, ubicata a San Vittore di Genga, abituale ritrovo di Escursionisti e Rocciatori della nostra e di altre Sezioni e di tanti Speleologi italiani, che visitano tale importante zona carsica per la loro attività.

Per prenotazioni i soci CAI possono rivolgersi o telefonare in Sezione nei segg. orari di apertura :  Mercoledì dalla 18.00 alle 19.30 oppure il Venerdì dalle 21.30 alle 23.00 .  tel 348 6935130 ( sede :  Via Santo Apollinare , Monteroberto (An) , o email info.caijesi@gmail.com  l’ingresso è sul retro dell’Abbazia)

NB: il cellulare è attivo e cercheremo di rispondervi appena possiamo lasciando un msg su Whatsapp .

MISURE SANITARIE ANTICOVID (fino alla fine periodo di emergenza sanitaria)

E’ obbligatorio: – portare con sè due mascherine (una di riserva), gel igienizzante a sufficienza, osservare la distanza reciproca di un metro dagli altri fruitori del bivacco- evitare l’uso promiscuo di cibi, liquidi, oggetti- riporre sempre gli effetti personali dentro zaini o buste- per quanto possibile, consentire l’arieggiamento dei locali (ricordandosi di chiudere finestre e porte alla partenza!)- portare a valle ogni rifiuto o avanzo- lasciare il rifugio pulito e in ordine per chi lo utilizzerà dopo di voi

E’ SEVERAMENTE VIETATO CONSENTIRE L’INGRESSO A PERSONE NON REGOLARMENTE PRENOTATE. Fino al superamento dell’emergenza sanitaria:- il rifugio viene igienizzato periodicamente- i posti disponibili sono ridotti- tra ogni prenotazione viene osservato un intervallo di 48h.

ATTENZIONE !

DI SEGUITO VI ALLEGHIAMO COPIA DEL NUOVO REGOLAMENTO 2022 PER L’ACCESSO E L’UTILIZZO DELLA STRUTTURA . VI INVITIAMO A PRENDERE VISIONE DEI NUOVI CAMBIAMENTI

La struttura è dotata di cucina con due fornelli ad induzione elettrica e pentole ad induzione, sala refettorio con camino, dormitorio da usufruire in tutta la superficie disponibile tramite brandine, bagno e doccia con acqua calda (boiler). Spazio esterno per eventuali tende. Energia elettrica, e fornitura idrica da acquedotto comunale

Per usufruire della capanna sociale, sono state stabilite le seguenti offerte minime, per le spese di gestione che la sezione affronta per le utenze ed i servizi, la pulizia e manutenzione.

USO CON PERNOTTO SOGGIORNO GIORNALIERO A PERSONA

Finchè dura emergenza COVID, la struttura è ridimensionata a ricevere 6 posti letto, il pernotto è di 10 euro a persona, più 10 euro per costi di pulizia e disinfezione.

USO CON SOLO SOGGIORNO DIURNO A PERSONA

Soggiorno 5 euro per persona fino a 15 posti all’interno della struttura

Si rammenta che la capanna sociale è in uso ai soci CAI. I non soci saranno ammessi solo con la presenza di un socio CAI maggiorenne che sarà garante e referente.

All’atto della prenotazione della struttura dovrà essere fornita, in formato elettronico via emailinfo.caijesi@gmail.com, o whatsapp tel 348 6935130, generalità (nome e cognome), telefono, copia documento riconoscimento e sezione di appartenenza per la verifica se il socio è in regola con il tesseramento dell’anno in corso.

Le modalità di consegna e riconsegna delle chiavi della struttura saranno definite di volta in volta ed un addetto effettuerà il riconoscimento tramite un documento di identità.

I responsabili della Sezione di Jesi potranno fare in ogni momento dei controlli sul numero delle persone effettivamente presenti e sul corretto utilizzo della stessa

Gli eventuali danneggiamenti riscontrati dovranno essere immediatamente sanati, o ripristinando lo stato di fatto, o tramite un adeguato rimborso monetario.

Avvertenze e divieti

Per ovvi motivi igienici non dovranno essere lasciati ne bevande. Tutte le confezioni di cibi e bevande non integre dovranno essere rimossi dal rifugio. PORTARE VIA I RIFIUTI PRODOTTI.

ATTENZIONE: se il boiler del bagno è acceso, non accendere i fornelli ad induzione! Il rifugio è provvisto di interruttore di linea posto a 2 mt circa su palo su strada.

Si dovrà fare uso di confezioni di suppellettili, piatti, posate e bicchieri monouso, già presenti in struttura.

SI FA PRESENTE CHE NELLA STRUTTURA NON È PRESENTE AL MOMENTO IL FRIGORIFERO.

SI RAMMENTA CHE LA STRUTTURA E’ SITUATA ALL’INTERNO DI UN PARCO E QUINDI E’ FATTO ASSOLUTO DIVIETO DI ACCENDERE FUOCHI ALL’ESTERNO

Si dovranno immediatamente segnalare alla sezione di Jesi eventuali danneggiamenti

AVVERTENZE   PRIMA DI ANDARE VIA:

Ci si impegna a non lasciare rifiuti e lasciare la struttura pulita ed in ordine

A non lasciare confezioni di cibo, vino, bibite, liquori nella struttura

A non usare fornelli a gas, e pulire accuratamente le ceneri del camino

A chiudere la fornitura di corrente elettrica ed idrica al termine del soggiorno, abbassando tutti gli interruttori generali sul quadro elettrico vicino la porta. Non preoccuparsi se si accende la luce di emergenza. Il rubinetto dell’acqua è sulla strada 100 mt più avanti a monte sulla dx.

Ed ovviamente a non fare danneggiamenti di nessun genere e controllare la chiusura delle imposte e della porta principale e riconsegnare la chiave e l’importo dovuto, in busta chiusa,  al gestore.